Anoressia, kg persi e malattia: le confessioni di Marialaura De Vitis

06 Lug 2022 Fabiano Minacci • Tempo di lettura: 3 minuti

Anoressia di Marialaura

L’abbiamo conosciuta quando era Topolina insieme al suo ex Paolo Brosio, poi Marialaura De Vitis ha fatto La Pupa e il Secchione Show ed ha vinto e alla fine è approdata a L’Isola dei Famosi. Non tutti sanno però che la vita dell’ex naufraga non è stata una passeggiata. La De Vitis ha perso il padre e due anni fa ha anche sofferto di anoressia. In un’intervista rilasciata a FanPage la ragazza ha parlato del periodo nero che ha attraversato tra il 2019 e il 2020.

“Per l’anoressia sono arrivata a pesare 45 kg”.

“Avevo paura di fare L’Isola, ma pensavo anche di essere abbastanza forte per farcela. Devo dire che la testa di una persona malata di anoressia, funziona in modo diverso rispetto alle dinamiche dell’isola. Ti spiego. Sull’isola tutti mangiavamo poco, non si poteva scegliere se avere più o meno cibo. Questa suddivisione uguale, ti impedisce di fare paragoni, di pensare se hai mangiato poco o tanto. Non ho sofferto troppo la fame, perché mangiavo la mia porzione di riso, il cocco, il cibo che vincevamo con la prova ricompensa. Non ho avuto pensieri malati o legati all’anoressia, anche perché ne sono uscita da tempo.

Ho iniziato a dimagrire a maggio del 2019. Avevo perso molto peso. Sono arrivata a 45 chili. Rischiavo la vita eppure pensavo di essere bellissima, super forte, ma sempre con qualcosa da togliere. Rifiutavo le uscite a cena e gli inviti ai compleanni oppure arrivavo dopo, solo perché il cibo mi mandava in tilt. Non potevo neanche andare a fare la spesa, perché non la sapevo gestire. Tantissime cose che rovinano la vita. Mia madre e i miei amici sapevano tutto, non mi nascondevo, anche perché era evidente”.

De Vitis e le critiche dopo L’Isola.

Molti hanno criticato Marialaura per i kg persi a L’Isola dei Famosi, ma lei non vuole pensarci troppo. La De Vitis si è limitata a dire che combatterà sempre il body shaming.

“L’anoressia è una malattia mentale dove combatti contro te stessa, la voce dentro di te è tua nemica, ti fa ammalare. È difficilissimo uscirne perché devi uccidere la te stessa malata. Quando ho capito che mi stava dando dei consigli sbagliati e autodistruttivi, ho reagito. Quando ascolti la parte buona, inizi a guarire, a nutrirti normalmente, a goderti la compagnia di tutti. Io ho fatto così, ma ci ho messo due anni.

Chi mi critica per i kg persi a L’Isola? Provo pena per le persone cattive, che vomitano odio sui social. Continuerò la mia battaglia contro il body shaming e contro la violenza verbale. Aiuterò le altre ragazze, perché ho la forza per farlo”.

Share this article

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e

Twitter!