Usain Bolt contro Marcell Jacobs: “Non facciamo paragoni, le sue scarpe al limite del ridicolo”

04 Ago 2021 Fabiano Minacci • Tempo di lettura: 2 minuti

Usain Bolt

Usain Bolt ha finalmente rotto il silenzio su Marcell Jacobs, l’atleta che ha conquistato la medaglia d’oro in quella che è sempre stata la sua specialità: i 100 metri. Usain, medaglia d’oro nei 100 metri delle ultime tre Olimpiadi, ha corso più veloce di Marcell Jacobs di 22 centesimi di secondo e via Instagram lo ha voluto precisare: “Diamo uno sguardo alla memoria, non facciamo paragoni“.

Interrogato in merito alla corsa ed al record dell’italiano, Usain Bolt ha commentato le scarpe usate per la corsa che a suo dire sarebbero “un’innovazione strana ed ingiusta” nonché “al limite del ridicolo”. Questo perché secondo lui aiuterebbero troppo la prestazione dell’atleta che le indossa.

“Che cosa hanno di speciale queste scarpe?” – a rispondere è stato il portale TuttoSport – “Un effetto a ‘super molla’, che rende più efficace la spinta e la coordinazione del movimento del corridore . Quelle usate da Jacobs pesavano 173 grammi, avevano una super punta e un tacco spesso appena 20 millimetri. La piastra di carbonio inserita nella suola costituisce un corpo unico ed è leggermente più larga della pianta del piede. Un particolare che aumenta la superficie di contatto tra l’arto e la pista, garantisce una migliore stabilità, favorendo accelerazione e progressione.

Ovviamente sono scarpe legali che hanno usato tutti gli sportivi di Tokyo 2020, nessuna irregolarità. La marca è Nike e sono state approvate per la disciplina dalla World Athletics, l’organismo federale internazionale che vigila sulla regolarità degli atleti. Il controllo è avvenuto lo scorso 7 maggio ed ha portato al via libera per l’utilizzo alle Olimpiadi.

Eccole:

Prima l’accusa di doping, ora una polemica sulle scarpe… Ma quanto rosicano?

 

Share this article

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e

Twitter!