Carlo Conti: una sua dichiarazione in conferenza stampa ha scatenato una polemica

16 Set 2021 Fabiano Minacci • Tempo di lettura: 2 minuti

Carlo Conti Tale e Quale Show

Carlo Conti durante la conferenza stampa tenuta per la nuova edizione di Tale e Quale Show ha svelato di aver trovato un escamotage per evitare il fenomeno del blackface. Una “lampadina” (così l’ha chiamata) che però rischierebbe di essere ancora più ghettizzante. Lo stesso TvBlog ha pubblicato un redazionale dal titolo “A Tale e Quale Show non hanno capito che cosa sia il blackface”.

“C’era la volontà e l’indicazione di non fare più i cantanti di colore” – ha dichiarato Carlo Conti – “A me sembrava una grande ingiustizia, un grande modo per ghettizzare un genere musicale e tanti artisti. Allora la lampadina si è accesa: non possiamo prendere una persona bianca che deve interpretare una di colore? Allora prendiamo una cantante di colore e lei è Deborah, che interpreterà tutti i cantanti e le cantanti di colore”.

La “Deborah” è Deborah Johsnon, figlia del più celebre cantante Wess Johnson.

Carlo Conti: perché c’è il rischio di finire in un ginepraio di polemiche

Perché ho parlato di ginepraio? Perché secondo quanto scritto da TvBlog nel cast arriverebbe una vip afrodiscendente chiamata ad interpretare altri artisti afrodiscendenti. “Una mossa pensata anche per permettere di portare in scena imitazioni di artisti di colore, che altrimenti non potrebbero realizzarsi“. In poche parole i neri interpretano i neri, i bianchi interpretano i bianchi. Così fosse sarebbe a mio avviso un errore perché ancora più ghettizzante: tutti dovrebbero avere l’opportunità di imitare tutti.

Il problema del BlackFace nasce negli Stati Uniti d’America e lì tutti imitano tutti senza alterare la tonalità della pelle. Abbiamo quindi visto Tom Holland (uomo bianco) interpretare Rihanna (donna nera), ma anche Taye Diggs (uomo nero) interpretare Madonna (donna bianca). Questo è ciò che dovrebbe avvenire a Tale e Quale Show se Carlo Conti vuole evitare ulteriori polemiche.

Share this article

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e

Twitter!