Demi Lovato non binaria, esplode una polemica in radio: “Per me è solo una donna problematica”

22 Mag 2021 Fabiano Minacci • Tempo di lettura: 2 minuti

Demi Lovato

Demi Lovato qualche giorno fa ha fatto coming out dichiarando di essere una persona non binaria e di non voler quindi essere appellata più col pronome femminile, ma con quello neutro they/them (che in italiano è traducibile solo come ‘loro’).

Ovviamente il caso è esploso e se da una parte molti suoi fan l’hanno supportatə, altri – purtroppo – non hanno capito e l’hanno derisə. Fra questi ultimi anche un noto conduttore radiofonico statunitense, che nel giorno del suo coming out in diretta sull’emittente KISS 108 ha descritto Demi Lovato come una persona “problematica” e che purtroppo “molti fan seguono la seguono come esempio”.

Matt Siegel, il conduttore, dopo la battuta è stato immediatamente bloccato dal suo capo.

Mi è stato appena detto che devo smetterla di parlare di quello di cui stavo parlando, mi hanno staccato la spin! Quello che mi è stato detto è che posso parlare di cose leggere e divertenti, ma non posso fare quello che voglio davvero fare, raccontare le cose in modo divertente“. […] Ho anche pensato: ‘Se non posso parlare di quello che sto pensando a questo punto della mia carriera, non voglio più essere alla radio.’”

Molti fan di Demi Lovato si sono lamentati supportati anche da alcuni esponenti della comunità LGBT+ che hanno sottolineato come non sia politicamente corretto ironizzare sul coming out di una persona non binaria e che i problemi del passato dell’artista (alcool, droga, rehab, autolesionismo…) non hanno nulla a che vedere col non binarismo.

Stessa sorte è toccata anche in Italia a Michela Giraud, che su Twitter il giorno del suo coming out aveva scritto: “Demi Lovato vuole essere chiamata col loro come il Divino Otelma“. Post che ha successivamente rimosso chiedendo scusa.

 

Share this article

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e

Twitter!