Naya Rivera, certificato con le cause della morte: “Deceduta in pochi minuti”

People riporta i dati del certificato di morte di Naya Rivera.

01 Ago 2020 Anthony Festa • Tempo di lettura: 2 minuti

Lo scorso 24 luglio al Forest Lawn Memorial Park di Los Angeles si è tenuto il funerale di Naya Rivera. La rivista People è entrata in possesso del certificato di morte dell’attrice di Glee e pare che i risultati dell’autopsia indichino l’annegamento come unica causa del decesso.

“Abbiamo ottenuto il permesso di consultare il documento ufficiale archiviato nella Contea di Ventura, in California. Stando a quello che riporta, è confermato che la causa della morte di Rivera è “l’annegamento” e c’è anche scritto che la star è deceduta nel giro di pochi minuti. Questo è il frutto dell’autopsia e quindi è confermato. Sul documento si legge anche che ‘non c’erano altre condizioni significative che hanno contribuito alla sua morte'”.

Speriamo quindi che adesso le teorie complottare che parlavano di “suicidio” o “omicidio” vengano messe a tacere dalla realtà dei fatti. Naya Rivera è morta dopo aver messo in salvo suo figlio, punto.

Anche il medico legale aveva escluso l’ipotesi del suicidio.

‘Il corpo ritrovato nel lago Piru è effettivamente quello di Naya Rivera. Dopo le analisi possiamo confermarlo. La causa reale della morte è l’annegamento e confermiamo che è stato un incidente. Non si tratta di omicidio, non ci sono lesioni sul corpo, solo segni del tempo che è rimasto sommerso prima del ritrovamento. Dall’autopsia possiamo affermare che non ci sono residui di alcol e droghe e che quindi questi elementi non hanno avuto un ruolo nella morte’”.

Mostra i commenti

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e

Twitter!