Il Gay Più Bello d’Italia, Antonio Veneziani non è stato squalificato: “La cattiveria ha perso”

02 Set 2020 Fabiano Minacci • Tempo di lettura: 2 minuti

Ieri sera, dopo oltre una settimana di limbo in cui il comitato organizzatore dell’evento ha deciso il da farsi sulle sorti del neo eletto Antonio Veneziani, ha stabilito all’unanimità che l’ex pasticcere di Bake Off Italia manterrà il titolo de Il Gay Più Bello d’Italia.

A chiederne la squalifica sono stati numerosi fan del concorso che hanno accusato la giuria di aver fatto vincere un ragazzo non idoneo a “rappresentare la comunità LGBT” dato che in passato avrebbe fatto esternazioni poco gratificanti sul Gay Pride e perché avrebbe rapporti non protetti nei suoi video privati di OnlyFans.

Accuse che hanno costretto l’organizzazione del concorso a fare un passo indietro e decidere il da farsi, salvo poi confermare Antonio Veneziani come vincitore de Il Gay Più Bello d’Italia. Ad annuncio fatto, l’ex pasticcere ha commentato: “La cattiveria ha perso“, per poi lasciarsi andare ad uno sfogo più lungo:

“Che dire.. Tanta felicità nel cuore..Vi ringrazio tutti ad uno ad uno ❤️ Ringrazio l’organizzazione del Gay più bello d’Italia e la giuria per avermi confermato come vincitore del titolo. Ringrazio sopratutto Diego Claudio alias La Super La Wanda Gastrica x la sua immensa serietà e professionalità, per aver creduto in me ed avermi dato la possibilità di partecipare.. Spero in questo anno di potervi dimostrare che molte delle affermazioni dei miei detrattori erano totalmente false. Prometto, inoltre, di ampliare il mio sguardo e la mia mentalità relativa ad alcune tematiche tanto care alla nostra comunità, affinché possiamo vivere totalmente liberi da pregiudizi e vessazioni di ogni genere. Grazie a chi mi ha sostenuto, mi sostiene e mi sosterrà, vi voglio bene tutti e cerchiamo di aiutarci sempre l’un l’altro 🌈🙏🏼❤️❤️❤️
Antonio💋👑”

Che ne pensate?
PS. visto che ho ricevuto privatamente e pubblicamente accuse mirate nei miei confronti, tengo a chiarire che non ho preso parte alla giuria de Il Gay Più Bello d’Italia (nonostante me lo abbiano gentilmente chiesto) e che non faccio parte del comitato organizzativo del concorso. Ho solo seguito parte delle selezioni mandando in finale quattro ragazzi da voi scelti: Cristian, Domenico, Francesco e Manuele.

Share this article

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e

Twitter!