Carabinieri arrivano a casa di Fabrizio Corona: parla il suo avvocato

13 Lug 2020 Anthony Festa • Tempo di lettura: 2 minuti

Stando a quanto riporta Fan Page, i vicini di Fabrizio Corona sabato notte avrebbero chiamato i Carabinieri a causa del ‘chiasso’ che arrivava dall’appartamento dell’ex re dei paparazzi. Gli agenti però pare abbiano hanno trovato solo 5 amici di Fabrizio che insieme a lui stavano passando la serata facendo quattro chiacchiere.
Alcuni siti hanno parlato di violazione dei domiciliari e quindi è intervenuto l’avvocato Ivano Chiesa, che in una dichiarazione rilasciata all’Ansa ha fatto sapere che il suo assistito non ha assolutamente violato la legge.

“Non ha la prescrizione di divieto di incontro con alcuna persona tranne che con pregiudicati. Ma dove è il problema? Quando ha violato le regole sul Covid ha chiesto scusa, ma ora non esiste…. Non c’erano schiamazzi ed è arrivata addirittura una intera pattuglia.

Capisco che Corona faccia sempre notizia ma se gli rompono in questo modo, prima o poi andrà fuori di testa. Forse vogliono proprio che ritorni quello di prima. Solo io so quanta fatica ho fatto per farlo cambiare, ho fatto più fatica che con i capi mafia. Ora sta rispettando la detenzione domiciliare alla perfezione, non è mai stato trovato una volta fuori. E’ un uomo che sta cercando di riprendersi la sua vita.

Contro di lui si sta scatenando il moralismo più becero. Quando ci libereremo del politically correct che ci rovina la vita, torneremo liberi”.

Se davvero si trattava di una serata tra amici (in casa) non vedo come siano stati violati gli arresti domiciliari.

 

 

 

Mostra i commenti

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e

Twitter!