Tommaso Zorzi si prepara al Grande Fratello Vip: “Nella mia testa ho già litigato con tutti” e parla di omosessualità

02 Set 2020 Fabiano Minacci • Tempo di lettura: 2 minuti

Tommaso Zorzi è uno dei concorrenti del Grande Fratello Vip di Alfonso Signorini.

Volto di MTV e scrittore per Mondadori, Tommaso ha alle spalle già un paio di esperienze nel mondo dei reality/talent, da Riccanza a Dance Dance Dance, fino ad arrivare a Pechino Express dove ha partecipato in coppia con Paola Caruso nel team dei Ridanciani. Eppure il Grande Fratello Vip è per lui una “grande palestra televisiva” e per questo ha già messo “a lavoro tre persone per le mie mise”.

“Il GF Vip è una grande palestra televisiva per chi ama questo lavoro. Il compromesso giusto per crescere. Io ho solo una paura: devo contare fino a dieci. Se mi partono i cinque minuti è una tragedia. Sono Ariete e, se mi toccano determinati tasti, so già che per me sarà la fine (sorride, ndr). Preparatevi al Tommy Show, almeno spero; altrimenti preparatevi al vostro incubo peggiore. La nomination? La vivo con odio. Se mi nomini, organizzo una festa apposta per non invitarti, sia chiaro. E lo farò anche nella casa. Sarà il mio Festival di Sanremo. Vi dico solo che, per le mie mise, ho messo al lavoro tre persone”.

Tommaso Zorzi ha poi continuato:

“Credo che in tutte le edizioni del programma non ci sia mai stato uno come me. Io sono diverso dagli altri, ve ne accorgerete. Vivo tra il sacro e il profano di continuo. Cammino sulla linea dello show cadendo o vincendo. E sono vulcanico, un creatore di idee al secondo”.

E via Instagram ha già fatto una premessa:

 

Tommaso Zorzi parla di omosessualità

“Io combatto per la verità, altri lo fanno per moda. Sono gay da quando avevo 14 anni: mi porto 11 anni di omosessualità sulle spalle. Ho la corazza. Se nella casa del Grande fratello Vip qualcuno dovesse chiamarmi “quel gay di Tommaso” ci rimarrei male solo per il messaggio che passa attraverso la televisione. Conosco molti giovani che hanno paura di fare coming out o di andare a scuola e subire il bullismo. Durante il lockdown alcuni ragazzi mi hanno scritto: “Sono felice di essere in quarantena così là fuori nessuno mi offende”.

Non vedo l’ora di vederlo nella Casa, giuro.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Domani su @chimagazineit voglio dirvi una cosa 🤷🏼‍♂️

Un post condiviso da Tommaso Zorzi (@tommasozorzi) in data:

Share this article

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e

Twitter!