Anna Oxa parla di querele e delinquenza: “Il cambiamento sta arrivando, ormai è tardi”

20 Gen 2023 Fabiano Minacci • Tempo di lettura: 2 minuti

anna oxa

Anna Oxa tramite la sua pagina Oxarte gestita da Milly (non Carlucci, si intende) nelle ultime ore ha parlato di delinquenza, di esposto di querela, di alcuni “membri/attivisti” rinviati a giudizio e che “ormai è tardi” perché “il cambiamento sta arrivando”. Chi sono finiti nel mirino? Due suoi fanclub che su Facebook hanno creato dei gruppi per supportarla al Festival di Sanremo.

OXARTE INFORMA: La delinquenza continua ad intromettersi nell’attività lavorativa di ANNA OXA e OXARTE. Naturalmente non basterà cambiare immagine continuando ad utilizzare il marchio industriale registrato (anche nello Stato dell’Italia). Casualmente, oggi, c’ è stata la costituzione da parte nostra in sede civile, qualcuno non è messo bene… Vedo che il cambiamento sta arrivando. Ormai è tardi!

“OXARTE INFORMA: L’Artista Anna Oxa e la società Oxarte sono dissociate da questo gruppo. Vi ricordiamo che a seguito di esposto di querela alcuni membri/attivisti sono stati rinviati a giudizio, altre utenze indagate. Ci manleviamo da qualsiasi responsabilità di natura civile e penale derivante dallo sfruttamento del marchio industriale registrato Anna Oxa e dello sfruttamento dell’immagine”.

Nel dettaglio Anna Oxa -tramite Oxarte – se l’è presa con loro:

Anna Oxa e le pagine a suo nome

La cantante, infatti, non vuole sui social network gruppi o pagine che riportano il suo nome né tantomeno la sua immagine.

“Si definisce patronimico un marchio costituito dal nome proprio di una persona” – scrive Oxarte nei commenti – “Se si tratta di nomi noti, esso è utilizzabile solo dall’avente diritto o da terzi autorizzati: si pensi, ad esempio, ai marchi ‘Giorgio Armani’, ‘Gianfranco Ferrè’, ‘Giovanni Rana’ e molti altri. Chi viola i diritti altrui consapevolmente è delinquente. Questo è un dato di fatto… Non ci sono scuse… Ad uno ad uno! Milly”.
Manca meno di un mese al ritorno del Festival di Sanremo e io sono certo che ne vedremo delle belle.

Share this article

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e

Twitter!